Facebook e l’inizio della discesa

Facebook e l'inizio della discesa

Facebook nel 2018 registra un calo del 5% di utilizzo da parte degli utenti di ogni fascia d’età.

Dal 2008, anno in cui l’azienda di Palo Alto fece il boom registrando il suo primo milione di utenti, fino a metà del 2017 la crescita è stata costante. Facebook è attuttoggi il social media per eccellenza, quello con il numero di utenti maggiori e di accessi giornalieri (seguono Instagram sempre appartenente al gruppo di Zuckerberg, Tumblr, twitter).

I segreti del suo successo sono:

  • il costante aggiornamento
  • le molteplici funzioni
  • il numero incredibile di informazioni che periodicamente vengono caricate al suo
  • lo sviluppo di app per mobile dedicate che rendono l’esperienza utente da smartphone molto semplice ed intuitiva

Lo scandalo di cambridge analytica ha stravolto l’ecosistema di Facebook. Ha fatto percepire all’utente medio quello che tutti sanno e che nessuno ha il coraggio di dire: i nostri dati in rete sono preziosi ed esiste chi li trasforma in merce di scambio.

La discesa di questo social media sembra per ora lenta e costante mentre il fratello Instagram registra una costante ascesa soprattutto per i più giovani.

Uno dei fattori che forse hanno contribuito alla nascita di questa crisi è forse l’amento, seppur lento e a volte impercettibile, delle pubblicità gestite nella home di Facebook.

Questo sta forse ad indicare che gli utenti stanno pretendo una UX più semplice, meno caotica e con pochi semplici banner pubblicitari facili da ignorare?

Lo scopriremo solo nei prossimi mesi.


Classe 1985. Nato a Cuneo, ma con la cittadinanza di Internet. Nerd da quando ne ho memoria, geek amante di tutto ciò che è tecnologia. Apple fan e bookacolic, passa il suo tempo libero leggendo libri, guardando serie TV e film. Adora la montagna, lo snowboard, la fotografia. Web design presso Pixelab.it nella quale ricopre il ruolo di CEO (di una ditta individuale). Sempre aggiornato sul mondo del web.

Recommended Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.